Piccolo Prestito Con Bollettini Postali

Preventivo Gratuito e Senza Impegno 

Devi solo compilare il modulo!

Come funziona di preciso un piccolo prestito con bollettini postali? Mentre tutti sanno che il rimborso di un finanziamento avviene tramite addebito diretto sul conto corrente del richiedente, in pochi conoscono di preciso come avviene il rimborso di un finanziamento tramite bollettini postali. Questa incertezza deriva dal fatto che si tratta di una modalità di rimborso che poche persone utilizzano e non viene spesso richiesta.

Vediamo insieme allora come funziona il rimborso tramite bollettini postali e quali sono i vantaggi o gli svantaggi che offre.

Quando richiedere un prestito con bollettini postali?

Il prestito online con bollettini postali è la soluzione migliore per tutti coloro che hanno bisogno di richiedere un prestito personale per ottenere della liquidità in più ma che non hanno un conto corrente e non sono intenzionati ad aprirne uno. Infatti, dato che, di solito, la principale modalità di rimborso dei prestiti prevede rate fisse e costanti da addebitare direttamente sul conto corrente, se non se ne possiede uno non resta altro che usufruire dei bollettini postali per il pagamento delle rate concordate.

Questo tipo di prestiti non viene erogato da tutte le banche e le finanziarie ma non è comunque difficile trovarne alcune disposte a riottenere la liquidità concessa ricorrendo al rimborso con i bollettini postali, soprattutto se ci si rivolge alle finanziarie.

A tal proposito leggi anche: Finanziamenti senza conto corrente

Le banche, invece, avendo maggiori interessi ad avere clienti che sono anche correntisti, tendono a favorire una modalità di rimborso più tradizionale attraverso l’addebito diretto sul conto corrente.

Piccolo prestito con bollettini postali

Caratteristiche prestiti con bollettini postali

L’importo richiedibile attraverso i prestiti rimborsabili con bollettini postali è di 30.000 euro massimo, ma ad essere sinceri, trattandosi di piccoli prestiti, è davvero raro ottenere un importo superiore ai 10.000 euro. Il rimborso deve avvenire in un periodo di tempo di massimo 120 mesi (10 anni) e prevede rate fisse e costanti comprensive sia di quota capitale sia di quota interessi.

Come sempre avviene, prima di concedere il prestito l’istituto di credito controlla attentamente la situazione professionale e reddituale del cliente per valutare se è idoneo a ricevere il finanziamento e soprattutto se è in grado di rimborsarlo senza creare problemi di insolvenza o ritardo nei pagamenti e, solo in caso di esito positivo, l’importo viene erogato.

A questo punto il cliente riceve una serie di bollettini postali già compilati con il costo totale della rata mensile e la data entro cui va pagata. Il pagamento del bollettino postale può avvenire o direttamente allo sportello dell’ufficio postale o presso le ricevitorie e le tabaccherie autorizzate oltre che online.

Sono convenienti i piccoli prestiti con bollettini postali?

I prestiti personali con bollettini postali possono sembrare una soluzione molto vantaggiosa, ma è davvero così?

In realtà la convenienza è piuttosto limitata in quanto i tassi d’interesse TAN e TAEG applicati dagli istituti di credito sono più alti di quanto avviene nel caso di rimborso tramite addebito sul conto corrente. Ma perché? Semplicemente perché per ogni bollettino postale pagato, la finanziaria è tenuta a pagare un costo di incasso rata.

Oltre a ciò, il cliente deve pagare una commissione ogni volta che è tenuto a rimborsare un bollettino postale. Al contrario, invece, il rimborso tramite addebito sul conto corrente avviene in modo totalmente gratuito per gli intestatari del prestito.

A tal proposito leggi: Prestiti Convenienti

A chi richiedere un prestito personale con bollettini postali?

Il prestito con rimborso bollettini postali viene erogato da tanti enti creditori. Tra questi quelli più affidabili sono:

  1. Findomestic (Findomestic prestiti)
  2. Poste Italiane (Prestiti Poste Italiane)
  3. Compass (Prestiti Compass)
  4. Agos (Prestiti Agos Ducato)
  5. Fiditalia (Prestiti Fiditalia)
  6. Fideuro