Prestito tra Privati con Bonifico

Il prestito tra privati con bonifico è una particolare tipologia di finanziamento che si utilizza soprattutto nel momento in cui qualcuno presta soldi ad un amico o un parente. In questi casi, infatti, proprio per la relazione di amicizia e parentela che intercorre tra i due soggetti, molto spesso non vengono applicati interessi o, se si decide di applicarne, questi saranno piuttosto bassi rispetto a quanto viene imposto rivolgendosi agli istituti di credito per un prestito personale.

Prestito tra privati con bonifico: la causale

Utilizzare mezzi sicuri, come può essere appunto un bonifico, è necessario al fine di evitare che il Fisco o l’Agenzia delle Entrate si insospettiscano vedendo movimenti di denaro poco chiari. A tal proposito, uno dei passaggi più importanti per fare un prestito tra privati con bonifico senza rischiare di finire nei guai da un punto di vista fiscale è quello di compilare in modo appropriato la causale. Cosa significa questo di preciso?

La causale serve ad indicare perché avviene il passaggio di denaro da una persona ad un’altra e da un conto bancario ad un altro, in modo che tali spostamenti siano dichiarati alla luce del sole e ben tracciabili.

Nel caso in cui si tratti di un finanziamento sul quale non matureranno degli interessi, detto anche prestito grazioso, bisogna specificare bene nella causale che stiamo facendo un prestito di natura infruttifera; nel caso in cui, invece, ci fossero degli interessi da rimborsare nel corso del tempo, va precisato che è un prestito fruttifero. Ciò è estremamente importante perché permette di risultare in regola con le leggi antiriciclaggio del denaro oltre che di dimostrare velocemente che al tuo prestito non sono stati applicati tassi d’interesse troppo elevati, tali da renderli usurai, e che tutto è stato dichiarato in modo corretto.

Prestito tra privati con bonifico

Per ulteriori approfondimenti leggi: “Prestiti tra Privati: privato presta soldi in giornata” / “Come ottenere prestiti in 24 ore

Scrittura privata e prestito tra privati con bonifico

Sia che tu sia il creditore che il debitore del prestito tra privati con bonifico che stai per firmare, soprattutto se l’importo previsto è molto elevato, è sempre meglio tutelarsi ulteriormente sottoscrivendo anche una scrittura privata. Si tratta di un documento che deve essere firmato da entrambe le parti e che deve riportare le informazioni principali del finanziamento, quali:

  • somma di denaro prestata
  • causale del prestito
  • modalità di restituzione del denaro
  • modalità di pagamento del prestito
  • scopo per cui il debitore ha richiesto ulteriore denaro
  • se sono previsti o meno interessi da rimborsare
  • data in cui è avvenuto lo scambio di denaro

Relativamente a quest’ultimo punto dobbiamo ricordare che è fondamentale che la data sia precisa e rispetti le giuste tempistiche. Per ottenere una prova concreta del giorno in cui è avvenuto il finanziamento ti consigliamo di inviare una raccomandata o una mail tramite PEC.

Vantaggi del prestito tra privati con bonifico

Come abbiamo già ampiamente detto, il principale vantaggio della compilazione di un bonifico per fare un prestito ad un amico o un parente è quello della tracciabilità, della verificabilità e della documentabilità della transazione.

Soprattutto in merito all’importo che devi prestare o ottenere, per non avere problemi fiscali è importante che il finanziamento sia fatto con un mezzo appropriato e uno dei migliori è sicuramente il bonifico. Per legge, infatti, ci sono dei limiti massimi relativi agli importi che possono essere spostati da una persona ad un’altra: fino al 31 dicembre 2021, sarà necessario fare un bonifico per prestare una cifra superiore a 1.999,99 euro, mentre le cifre inferiori possono anche essere consegnate in contanti senza dichiarare nulla. Ma a partire dal primo gennaio 2022 sarà obbligatorio usare uno strumento tracciabile anche per importi più bassi e pari a massimo 999,99 euro.