Surroga del Mutuo

Surroga Mutuo Cos’è e come decidere se è il momento giusto

Di solito chi vuole acquistare un immobile o ristrutturare la propria casa non ha la liquidità necessaria per affrontare la spesa in un’unica soluzione, per questo decide di fare richiesta di mutuo presso una banca o una finanziaria. Prima di firmare il contratto è bene, ovviamente, informarsi su quale sia il miglior mutuo, quello che si adatta perfettamente alle proprie necessità e capacità economiche.

Tuttavia, se dopo un po’ di tempo ci si dovesse accorgere che la scelta fatta non è la più vantaggiosa e i nostri bisogni non dovessero per nulla essere soddisfatti, c’è una valida soluzione al problema. Si tratta della surroga del mutuo, un’operazione grazie alla quale è possibile trasferire il mutuo accesso in precedenza in un nuovo istituto di credito. Questo spostamento da un ente ad un altro viene fatto per avere la possibilità di cambiare le condizioni contrattuali del mutuo, cercandone di più vantaggiose.

Surroga mutuo come funziona

E’ possibile cambiare la durata del mutuo e la percentuale dei tassi di interesse TAN e TAEG in modo completamente gratuito, senza dover incorrere in costi aggiuntivi o penali. L’unico punto che deve rimanere invariato nel passaggio dal vecchi al nuovo mutuo è l’importo richiesto.

surroga-del-mutuo-

Due alternative altrettanto valide alla surroga sono la sostituzione mutuo e la rinegoziazione mutuo.

Surroga mutuo conviene?

Nonostante possa sembrare a primo impatto un’operazione molto conveniente, è importante decidere con attenzione quando e come surrogare il mutuo e valutare bene.

Come abbiamo già detto, la surroga di un mutuo viene richiesta per avere un tasso di interesse o una durata differente. Però non è detto che questa sia sempre la scelta migliore.

Pensiamo, infatti, al caso in cui il cliente prendesse in considerazione il prolungamento della durata. Con l’obiettivo di avere una rata mensile di rimborso inferiore, il debitore potrebbe trovarsi nella condizione di accettare un piano di ammortamento della durata complessiva di 30 anni, o forse anche di più. Da un punto di vista economico questa soluzione non può considerarsi una scelta felice, in quanto i soldi risparmiati sulla rata verrebbero comunque spesi, forse anche molti di più, per i tassi di interesse più elevati.

Ti consigliamo, dunque, di valutare molto attentamente quale sia la scelta migliore per te e, se necessario, di farti aiutare anche da esperti del settore finanziario.

Queste variazioni di tasso e durata, anche se difficilmente si otterranno, potrebbero essere richieste direttamente alla banca dove il mutuo è stato acceso anche attraverso la sostituzione del mutuo.

Vuoi ottenere un mutuo super vantaggioso? Leggi il nostro articolo “Come risparmiare sul mutuo

Curiosità sulla Surroga di Mutuo

L’ Adusbef ha recentemente promosso una class action contro tutte le banche e i notai che in passato hanno fatto pagare ai propri clienti il trasferimento del mutuo da un istituto ad un altro, che, lo ricordiamo, è un’operazione completamente gratuita e senza alcun onere per il cliente.

Articoli suggeriti

Mutuo BPM Tasso Variabile Mutuo BPM Tasso Variabile: l'offerta di Banca BPM Mutuo La nuova proposta di mutuo Banca BPM offre a tutti coloro che ne fanno richiesta vantaggi inc...
Rinegoziazione Mutuo Cos'è la Rinegoziazione Mutuo? Se hai da poco deciso di sottoscrivere un mutuo per acquistare un immobile nuovo o ristrutturare la tua abitazione, si...
Mutuo Prima Casa Come scegliere il Miglior Mutuo Prima Casa e quali elementi tenere in considerazione L'acquisto della prima casa è il momento più atteso e sognato da...
Sostituzione Mutuo Il mutuo è una forma di prestito che si concretizza con il passaggio di una determinata somma di denaro da un soggetto, il mutuante (di solito una ban...
Leggi:  Mutuo Prima Casa