Come Ottenere Prestiti per Startup?

Vorresti creare una startup e avviare la tua attività imprenditoriale ma non hai abbastanza soldi per realizzare questo desiderio? Abbiamo la soluzione perfetta per te: i prestiti per startup!

Sono delle agevolazioni emesse tramite fondi pubblici che hanno lo scopo di aiutare in particolare giovani ragazzi e donne ad avviare la propria impresa, soprattutto se questa avrà sede in un territorio poco sviluppato e potrà garantire un buon livello di occupazione anche per altre figure.

Come richiedere prestiti per startup?

Per poter fare richiesta dei finanziamenti per startup dovrai presentare la tua candidatura al bando, che viene indetto con una scadenza annuale fissa. Come viene segnalato nel bando di partecipazione, dovrai presentare un business plan aziendale e spiegare più nel dettaglio possibile quali sono i tuoi progetti presenti e futuri per l’attività che hai intenzione di sviluppare. Dovrai altresì segnalare quali spese vorrai affrontare con l’importo che potresti ottenere.

Queste informazioni verranno attentamente prese in considerazione per valutare quale è il progetto di startup più promettente e innovativo, che verrà dichiarato vincitore del finanziamento e potrà ottenere la liquidità erogata con il bando. Tale liquidità viene concessa tramite fondi pubblici gestiti dall’Europa, dallo Stato, dalle Regioni o da Enti a seconda del bando al quale deciderai di candidarti.

Requisiti fondamentali per ottenere prestiti per imprese startup

Come avviene per tutti i prestiti personali, è importante dimostrare di avere tutti i requisiti che solitamente vengono richiesti per ottenere la liquidità che ci serve. In generale i prestiti vengono concessi a chi:

  • ha tra i 18 e i 70 anni
  • è cittadino italiano e ha il permesso di soggiorno
  • è residente in Italia da almeno un anno
  • ha un reddito fisso e dimostrabile o ha quanto meno una garanzia sufficiente a coprire l’importo ottenibile
  • ha un conto corrente intestato a suo nome, sul quale verranno accreditati i soldi

In più nel particolare caso dei prestiti per aprire una startup dovrai:

  • avere un business plan e un’idea imprenditoriale realizzabili
  • aver portato a termine la procedura di avviamento dell’attività compilandola in ogni parte e senza errori
  • essere iscritto al registro delle imprese
  • avere una partita iva a tuo nome
  • costituire a tutti gli effetti una società

Prestiti per startup

I migliori prestiti per startup sul mercato

Nella maggior parte dei casi i prestiti per startup che troverai sul mercato del credito saranno categorizzati come finanziamenti a fondo perduto. Questo termine indica che si tratta di prestiti per i quali non è previsto, del tutto o in buona percentuale, il rimborso né della quota capitale né della quota interessi sulla cifra che ti è stata concessa.

Tra i finanziamenti per startup migliori ti consigliamo di informarti in particolar modo sui seguenti, ognuno dei quali è pensato appositamente per adattarsi ad una categoria di persone precisa e ben distinta.

  1. Smart & Start di Invitalia, che e un prestito per startup concesso anche senza garanzie di alcun tipo ai giovani che vogliono entrare nel mondo del lavoro con un’attività personale.
  2. Nuove imprese a tasso zero di Invitalia, concesso a tutti gli under 35, con un occhio di riguardo soprattutto per le giovani donne che desiderano avviare startup femminili. Si tratta di un prestito a tasso zero, quindi super economico e vantaggioso, che copre il 75% delle spese senza necessità di rimborso.
  3. Prestiti Mise, che richiedono obbligatoriamente una licenza o il libretto.
  4. Prestito Unicredit per startup, il cui importo ottenibile massimo è pari a 100.000 euro. Non si tratta, però, di un finanziamento a fondo perduto in quanto prevede il rimborso della cifra totale erogata in un periodo massimo di 7 anni.
  5. Prestito startup di Intesa San Paolo, il quale è erogato grazie a fondi pubblici anche se il gruppo è totalmente privato.