Finanziamenti Agevolati

Cosa sono i prestiti agevolati?

I finanziamenti agevolati sono dei particolari tipi di prestiti che offrono condizioni vantaggiose e convenienti per coloro che ne fanno domanda ma che, al contempo, sono un po’ difficili da ottenere visto che il procedimento per farne domanda è piuttosto lungo e richiede requisiti molto precisi, di cui ovviamente vi parleremo con maggiore precisione in seguito.

Possono essere erogati sia dagli istituti di credito privati, come le banche o le finanziarie, sia dagli enti pubblici comunali, regionali e provinciali tramite soldi provenienti anche dall’Unione Europea.

I finanziamenti agevolati possono essere divisi in due grandi categorie in base a quelli che sono i richiedenti: da una parte abbiamo i finanziamenti agevolati imprese e dall’altra i prestiti personali agevolati. I primi si rivolgono alle aziende, nuove o già avviate che siano, e i secondi ai singoli individui che utilizzeranno il denaro eventualmente ottenuto per costituire la propria attività.

Quali sono i tipi di finanziamenti agevolati richiedibili?

Sono davvero tante le tipologie di prestito che fanno parte dei prestiti agevolati. Ognuna di esse si rivolge ad una specifica categoria di persone e può essere utilizzata per spese e progetti diversi, in base a quelle che sono le necessità di chi ne fa richiesta. Vediamoli nel dettaglio.

  1. Prestito d’onore, che fa parte dei prestiti agevolati per giovani e disoccupati che li richiedono al fine di poter aprire un’attività in proprio e iniziare finalmente a lavorare. Questi prestiti, infatti, sono concessi dalle pubbliche amministrazioni per aiutare i ragazzi ad entrare nel mondo del lavoro e diminuire la percentuale di disoccupazione, che è troppo alta soprattutto in alcune zone geografiche.
  2. Prestiti per studenti meritevoli, che rientrano tra i prestiti per giovani meritevoli in quanto possono essere concessi anche a chi ha già smesso di studiare. Nella maggior parte dei casi vengono erogati per permettere a chi non ne ha le possibilità economiche di portare a termine il proprio percorso di studi e il particolare vantaggio sta nel fatto che possono essere rimborsati a partire da quando il ragazzo che ne ha fatto richiesta sarà riuscito ad entrare stabilmente nel mondo del lavoro e inizierà a percepire un reddito.
  3. Prestito per piccole e medie imprese. Sono finanziamenti agevolati alle imprese, con particolare attenzione alle nuove imprese, che gli enti pubblici territoriali concedono per aiutare l’economia del Paese, soprattutto nelle aree più sottosviluppate e arretrate economicamente, e per aumentare e velocizzare lo sviluppo delle aziende.
  4. Finanziamenti agevolati imprenditoria femminile . Questo è un tipo di finanziamento agevolato molto particolare che viene dato esclusivamente alle ragazze e alle donne che hanno l’obiettivo di avviare una carriera lavorativa autonoma o alle aziende all’interno delle quali le quote rosa rappresentano la maggior parte degli impiegati (almeno il 60%) con l’obiettivo primario di far aumentare l’occupazione femminile.
  5. Microprestiti, cioè ogni forma di piccolo finanziamento a tasso agevolato, il cui importo massimo richiedibile non è troppo elevato ma può essere ottenuto molto velocemente.
  6. Finanziamenti agevolati agricoltura, dati a coloro che vogliono avviare un’azienda agricola innovativa e all’avanguardia.
finanziamenti agevolati

Vantaggi di un prestito agevolato

Tra i principali vantaggi dei prestiti agevolati vanno sicuramente citati:

  • condizioni economiche favorevoli
  • modalità di rimborso flessibili e convenienti

Ma da cosa derivano questi vantaggi rispetto a quanto avviene solitamente per i normali prestiti personali? Tutto sta nel fatto che si tratta di prestiti a fondo perduto, che non vanno per niente rimborsati o rimborsati solo in parte in base a quelle che sono le decisioni dell’ente che li concede, o di prestiti a tassi agevolati, che, quindi, come dice la parola stessa, prevedono l’applicazione di tassi di interesse TAN e TAEG più bassi

Come farne richiesta

Per poter richiedere un finanziamento tasso agevolato bisogna partecipare ai bandi che vengono indetti dai vari enti con cadenza regolare. All’interno del bando sono descritte sia le modalità di partecipazione, che i requisiti necessari per poterne ottenere uno, che le date di scadenza entro le quali è necessario far reperire la propria candidatura, pena l’impossibilità di concorrere per il finanziamento. Possono avanzare la propria domanda:

  • giovani studenti e non che possono ottenere finanziamenti agevolati giovani
  • piccole e medie imprese che hanno voglia di ingrandirsi o avviare la propria struttura da zero ma animate da buoni propositi
  • donne che vogliono mettersi in proprio e lavorare da libere professioniste

Come dicevamo in precedenza, nel bando sono descritti i requisiti che ogni candidato deve rispecchiare per avere buona possibilità di vincere il denaro messo a disposizione per i suoi progetti. Sono principalmente due i requisiti richiesti: avere un’età adatta, che viene espressamente indicata nel bando (ricordati che in linea generale questi tipi di prestiti si rivolgono soprattutto a persone giovani), e avere un buon business plan. Il business plan deve essere esposto e spiegato nei minimi dettagli alla commissione, la quale deciderà se la tua idea merita o meno il finanziamento in palio, ovviamente anche sulla base di ciò che spiegherai relativamente alla tua idea di progetto e di come intenderai utilizzare i soldi eventualmente ricevuti.