E’ Possibile Richiedere un Prestito con Contratto Determinato?

Se sei minimamente pratico del settore creditizio o ti sei già informato su quali siano le procedure necessarie per ottenere un finanziamento, sicuramente saprai che uno dei requisiti più richiesti sia da banche che da finanziarie, sia online che in filiale, è la presenza di un contratto di lavoro fisso. Ma se non hai un contratto di lavoro a tempo indeterminato probabilmente ti sarai chiesto “Allora io che cosa posso fare per avere la liquidità che mi serve?” e forse proprio per questo motivo oggi sei arrivato qui a leggere il nostro approfondimento sul prestito con contratto determinato.

Ti anticipiamo già che potrai anche tu ottenere il finanziamento che ti serve per affrontare le spese che hai in programma, ma per avere informazioni più dettagliate e sempre aggiornate sulle ultime novità devi continuare a leggere di seguito! Ti daremo tutte le informazioni che ti servono.

Come fare richiesta per i prestiti con contratto determinato?

Purtroppo, ma probabilmente lo saprai già, dobbiamo precisare che chi non ha un lavoro fisso fa molta più fatica a farsi concedere un finanziamento rispetto a chi può contare su una busta paga continuata nel tempo. Per fortuna, però, gli istituti di credito stanno diventando sempre meno intransigenti su questa questione, soprattutto di fronte al sempre più alto numero di persone che, a causa della combinazione di crisi economica e crisi del mondo del lavoro, si trova in una situazione di precariato e ha bisogno di richiedere prestiti per arrivare alla fine del mese o per affrontare delle spese fuori programma.

I prestiti con contratto a tempo determinato possono essere richiesti sia online, comodamente da casa tramite l’apposizione della semplice firma elettronica, che in filiale parlando direttamente con un consulente che ti segua passo passo per trovare la soluzione più adatta a te e alle tue necessità.

Potrai decidere di avvalerti di un prestito senza la figura di un garante o di un prestito con garante. Di seguito ti mostreremo quali sono le principali differenze tra una opzione e l’altra e cosa comporta questa decisione.

Prestito con contratto a tempo determinato senza garante

Se opterai per un prestito senza garante, quasi sicuramente potrai ottenere solo un finanziamento della durata uguale o inferiore al tempo che ti rimane prima che il tuo contratto di lavoro termini.

Per legge un contratto di lavoro di tipo indeterminato non può durare per più di 24 mesi, il che significa che anche il prestito che puoi richiedere avrà una durata massima di 24 mesi, sicuramente anche inferiore deciderai di avere il prestito dopo un po’ di mesi che lavori. Questo succede perché le banche e le finanziarie vogliono essere ben sicure che sarai in grado di ripagare il tuo debito nelle tempistiche prestabilite e, dunque, fanno affidamento sulla presenza di una busta paga sicura per tutto il lasso di tempo in cui hai contratto il debito.

Va anche considerato che, per finanziamenti che hanno piani di ammortamento piuttosto limitati nel tempo, non vengono erogate cifre troppo importanti. Il che significa che potrai richiedere al massimo poche migliaia di euro e non di più.

Prestito con contratto a termine e presenza di un garante

Nel caso in cui, invece, decidessi di scegliere per il prestito con contratto determinato sfruttando la tua possibilità di offrire come garanzia la firma di un garante, avrai tutto da guadagnare!

La cifra richiedibile, infatti, sarà molto più elevata in quanto il garante, che firmerà il contratto di finanziamento insieme a te, si farà carico di rimborsare le rate qualora tu non fossi più in grado di farlo. Questo significa che la banca vende allontanata la possibilità di rimanere insoluta o di ottenere i soldi che ti hanno anticipato con un ritardo eccessivo e sarà più benevola a concederti il prestito.

Ovviamente l’istituto di credito al quale hai deciso di rivolgerti vorrà conoscere la situazione finanziaria del garante e anche il suo passato creditizio, che deve essere perfetto e non mostrare ombre di segnalazioni al CRIF.

prestito con contratto determinato

Per ulteriori approfondimenti leggi: Prestiti senza busta paga –

Documenti e requisiti necessari per avere prestiti con contratto a termine

Nel momento in cui ti accingi a richiedere i prestiti personali con contratto a tempo determinato dovrai rispondere a dei requisiti bene precisi e mostrare i documenti che sono necessari per poter ottenere qualsiasi tipo di prestito personale.

Tra i requisiti imprescindibili troviamo:

  • essere un cittadino italiano o un cittadino straniero con permesso di soggiorno e legalmente residente da almeno un anno in Italia
  • rientrare nella fascia d’età 18 – 75 anni
  • avere un conto corrente intestato a tuo nome sul quale accrediteranno i soldi richiesti

Tra i documenti che dovrai tenere a portata di mano, invece, rientrano:

  • documento d’identità in corso di validità
  • codice fiscale o tessera sanitaria
  • documento che attesti il reddito
  • contratto di lavoro in corso