Come Ottenere un Prestito Senza Reddito Dimostrabile?

Cosa si può fare quando non si ha un lavoro fisso e si ha bisogno di chiedere un finanziamento? Tutti noi sappiamo bene che la presenza della busta paga è il requisito imprescindibile per poter chiedere un prestito, proprio per questo motivo può diventare davvero problematico e difficoltoso trovare una banca o una finanziaria disposta a concederti dei soldi quando non hai un lavoro a contratto indeterminato o almeno determinato. 

Una delle possibili soluzioni che ti rimane da tentare è quella di richiedere un prestito senza reddito dimostrabile. Ma come si può fare per ottenerlo senza problemi e in modo rapido e veloce? Quali garanzie sono richieste e soprattutto cosa devi fare per non rischiare di avere un finanziamento rifiutato?

Prestiti on line senza reddito dimostrabile: cosa sono e come funzionano

Come dice la nomenclatura stessa, i prestiti senza reddito dimostrabile sono dei tipi di finanziamento che vengono erogati anche senza che il richiedente abbia la possibilità di mostrare una retribuzione fissa e una busta paga. Ma come è ovvio che sia, gli istituti di credito non prestano i loro soldi senza che abbiano la certezza di non ritrovarsi in una situazione di ritardo dei pagamenti o di insolvenza e, proprio per allontanare tale rischio, prima di concedere un prestito senza reddito dimostrabile, vogliono delle forme di garanzia alternative.

I principali tipi di garanzia solitamente accettati da banche e finanziarie ci sono:

  1. Figura del garante o fidejussore. Tale figura, che può essere un parente, un conoscente o un amico, si farà carico di rimborsare le rate di pagamento del finanziamento che hai contratto nel momento in cui tu non potessi più continuare a pagarle. Perché questa figura venga accettata, il garante deve avere un buon passato creditizio, ovvero non aver ricevuto alcuna segnalazione al CRIF come protestato o cattivo pagatore, e deve trovarsi in una solida situazione economico-finanziaria.
  2. Un immobile di proprietà e intestato, sul quale accendere l’ipoteca.
  3. Una rendita abbastanza sostanziosa derivante da un affitto continuato nel tempo.

Altre caratteristiche dei prestiti personali senza reddito dimostrabile

Essendo dei prestiti personali e non finalizzati, non necessitano di alcun giustificativo di spesa per poter essere richiesti e per utilizzare la liquidità una volta ottenuta. Questa è una delle caratteristiche che li rende così tanto vantaggiosi.

Tuttavia i prestiti senza reddito dimostrabile hanno anche degli aspetti negativi. Per prima cosa, infatti, proprio per il fatto di non avere la garanzia dello stipendio, non ti consentiranno di ottenere delle cifre di denaro troppo elevate. Comunque è utile sapere, per comodità, che l’importo ottenuto, se l’istituto di credito giudicherà che sei adatto per ottenere il finanziamento, ti verrà accreditato direttamente sul conto corrente di cui sei intestatario. 

Un altro aspetto negativo è quello dei tassi di interesse che, sempre per la mancanza della garanzia maggiormente richiesta solitamente, saranno molto più alti di quanto avviene con i normali prestiti personali.

prestiti senza reddito dimostrabile

Quali sono i prestiti senza reddito dimostrabile più richiesti?

Questa tipologia di prestiti è stata appositamente pensata per tutte quelle persone che purtroppo non dispongono di un reddito. Sono sempre di più, infatti, gli italiani che, a causa soprattutto della crisi del mondo del lavoro e della situazione economica in cui da tempo ci troviamo che, proprio per il fatto di non avere uno stipendio, fanno fatica ad arrivare a fine mese e a comprare ciò di cui hanno più bisogno.

Il mondo del credito non poteva rimanere indifferente davanti a questa difficoltà e alle tante richieste ricevute. E’ proprio per questo che, nel corso del tempo, sono arrivati molti tipi di prestito che aiutassero in maniera concreta proprio tutte le categorie più svantaggiate.  

Come richiedere i prestiti online senza reddito dimostrabile?

Questi tipi di finanziamenti possono essere richiesti da tutti i cittadini italiani residenti in Italia e da tutti i cittadini stranieri che hanno la loro residenza da almeno un anno sul suolo nazionale con regolare permesso di soggiorno. L’età minima per richiederli è di 18 anni e l’età massima è di 70 anni.

Per poter avanzare la propria domanda di prestito, che si può compilare sia online che direttamente in filiale, è necessario avere i seguenti documenti:

  • documento d’identità valido
  • codice fiscale o tessera sanitaria
  • documento che attesti la propria titolarità di un conto corrente
  • documento attestante la titolarità sull’immobile ipotecato (se è questa la forma di garanzia che si intende utilizzare)