Prestiti Enpaia

Preventivo Gratuito e Senza Impegno 

Devi solo compilare il modulo!

I prestiti Enpaia sono la soluzione più adatta per chi lavora nel settore agricolo e ha bisogno di liquidità per affrontare una spesa o finanziare un progetto legato all’ambito dell’agricoltura.

Vediamo di preciso cosa sono, come possono essere richiesti, quali spese permettono di affrontare e quali requisiti servono per ottenerli.

Come funziona un prestito Enpaia?

Si tratta di un finanziamento super conveniente grazie al quale è possibile ottenere un importo che varia dai 5.000 ai 20.000 euro da rimborsare in un lasso di tempo di minimo 18 e massimo 24 mesi, al quale si può aggiungere un periodo di preammortamento di massimo 6 mesi a partire dall’erogazione della liquidità.

Il rimborso dei prestiti Enpaia, ovvero l’Ente Nazionale di Previdenza per gli Addetti e gli Impiegati in Agricoltura che si occupa di gestire il sistema previdenziale, l’assistenza in caso di infortuni sul lavoro e l’accantonamento del TFR di tutti gli imprenditori, i consorzi e gli enti occupati nel settore primario dell’agricoltura e in attività annesse, avviene in 4 rate trimestrali che comprendono sia la quota capitale che la quota interessi fissate a Gennaio, Aprile, Luglio e Ottobre.

Grazie a questi prestiti, che sono concessi usufruendo di convenzioni strette tra l’Ente e alcuni enti creditori quali BNL e la Banca di Sondrio, si possono ottenere condizioni molto vantaggiose e tassi agevolati.

A tal proposito leggi anche: Prestiti convenienti / Finanziamenti Agevolati / Finanziamenti agricoltura

Prestiti Enpaia

Potrebbe interessarti leggere anche: Prestito per lavoratori autonomi / Prestito liberi professionisti

Come richiedere i prestiti Enpaia?

Per fare richiesta di un finanziamento Enpaia bisogna compilare con tutte le informazioni che servono il modulo presente sul sito ufficiale dell’Ente, il quale, una volta ricevuta la domanda, dovrà attentamente esaminare la situazione personale del cliente.

Solo nel caso in cui tutti i requisiti necessari fossero rispettati, la pratica verrà inviata ad una delle banche convenzionate con l’Ente, che farà partire una serie di controlli sulla situazione professionale e creditizia del cliente per valutare se procedere con l’erogazione dell’importo richiesto. A tal proposito è importante che il richiedente percepisca uno stipendio o una pensione fissi e abbia un buon passato creditizio, non macchiato da segnalazioni al CRIF.

Finanziamenti Enpaia: i requisiti necessari

Perché la richiesta vada a buon fine ci sono dei requisiti che ogni cliente deve necessariamente soddisfare:

  1. avere un reddito netto maggiore di 12.000 euro per 3 degli ultimi 5 anni
  2. aver effettuato l’iscrizione alla Fondazione da almeno 3 anni
  3. aver versato tutti i contributi Enpaia in modo regolare

Se non hai un’entrata mensile potresti leggere: Come ottenere un prestito senza reddito dimostrabile?