Prestiti per Neoassunti

Preventivo Gratuito e Senza Impegno 

Devi solo compilare il modulo!

I lavoratori che sono stati assunti da poco tempo presso un’azienda pubblica o privata e hanno bisogno di ottenere liquidità per affrontare delle spese possono usufruire dei prestiti per neoassunti, una categoria di prodotti creditizi che sono stati pensati appositamente per chi altrimenti avrebbe delle difficoltà ad avere accesso ai tradizionali prestiti personali.

Spesso, infatti, gli istituti di credito non concedono con tranquillità i prestiti ai dipendenti assunti di recente perché la loro situazione lavorativa non è ancora del tutto stabile. Vediamo insieme come avanzare la propria richiesta senza avere problemi di prestito rifiutato.

Caratteristiche dei prestiti neoassunti

I prestiti a neoassunti sono finanziamenti non finalizzati, che, a differenza dei prestiti finalizzati, possono essere richiesti per affrontare qualsiasi tipo di spesa e che non richiedono alcuna giustificazione né su come né su quando utilizzare l’importo ottenuto.

Avere una tipologia di prestiti totalmente dedicata ai neoassunti è importante perché chi è da poco entrato nel mondo del lavoro di solito fa fatica a vedersi erogare un finanziamento in quanto gli istituti di credito richiedono che sia passato un periodo di almeno 6 mesi prima di concederlo. E’ solo a partire dallo scadere dei primi sei mesi di prova, infatti, che il dipendente inizia a maturare l’anzianità lavorativa, un requisito spesso imprescindibile con il quale banche e finanziarie vogliono assicurarsi che il lavoro ottenuto non sia più in prova ma sia fisso e costante nel tempo così da allontanare il più possibile il rischio di insolvenza.

Il rimborso dei prestiti per neoassunti avviene tramite rate fisse e costanti, che comprendono sia la parte di quota capitale sia la parte di quota interessi TAN e TAEG maturati nel corso del piano di ammortamento scelto.

Cessione del Quinto neoassunti

Tra tutte le opzioni di credito quella della Cessione del Quinto per neoassunti è sicuramente la più facile da ottenere e la più vantaggiosa.

La Cessione del Quinto è una tipologia di finanziamento che si rimborsa tramite trattenuta diretta di una parte dello stipendio da parte del proprio datore di lavoro che, a sua volta, la girerà all’ente creditore che ha concesso il prestito. L’importo della rata da rimborsare è per legge fissato ad un quinto del proprio stipendio netto mensile e non può mai essere superiore.

E’ proprio questa caratteristica che rende la Cessione un finanziamento tranquillamente erogabile anche ai neoassunti: il rimborso automatico fa sì che banche e finanziarie si sentano maggiormente tutelate da un possibile rischio di insolvenza da parte del lavoratore.

Il piano di ammortamento ha una durata minima di 24 mesi e massima di 120 mesi (2-10 anni).

Prestiti per neoassunti

Requisiti necessari per un prestito neoassunti

Al fine di ottenere un finanziamento neoassunti è necessario rispondere a dei requisiti ben precisi:

  1. avere un buon passato creditizio, che non sia macchiato da segnalazioni al CRIF per episodi di ritardo nei pagamenti o di insolvenza
  2. avere un garante che si incarichi di rimborsare il prestito nel caso in cui per problemi economici non si fosse più in grado di mantenere l’impegno preso

A tal proposito leggi anche: Prestito con garanzia

Infine bisogna segnalare che, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non tutti i posti di lavoro valgono allo stesso modo. Per richiedere un prestito per neoassunti è meglio lavorare per un ente pubblico piuttosto che per un’azienda privata perché ci sono molte più possibilità che il dipendente continui a lavorare nel suo posto di lavoro. Allo stesso modo è preferibile lavorare per un’azienda di grandi dimensioni piuttosto che per un’impresa medio-piccola perché la stabilità finanziaria sarà sicuramente più solida e farà sì che gli istituti di credito siano più intenzionati a concedere il finanziamento.

Leggi anche: Cessione del Quinto dipendenti privatiCessione del Quinto Dipendenti Pubblici

Finanziamenti neoassunti senza TFR

Un altro problema che si trovano a dover fronteggiare i neoassunti è la mancanza del TFR. Il TFR, infatti, viene accantonato nel corso del tempo dai lavoratori che hanno prestato servizio presso un’azienda. Va da sé che i dipendenti che sono stati assunti da poco tempo non hanno una grande quantità di TFR messa da parte e questo è sconveniente perché molto spesso il TFR viene utilizzato come ulteriore garanzia in caso di prestito.

Tuttavia è possibile ottenere prestiti per neoassunti anche senza TFR quando:

  • si ha un’anzianità di lavoro di almeno 3 o 6 mesi
  • si è terminato il periodo di prova
  • si rimborsa il finanziamento con un piano di ammortamento della durata massima di 60 mesi
  • si richiede un finanziamento del valore massimo di 10.000-12.000 euro

A tal proposito leggi anche: Cessione del Quinto senza TFR / Anticipo TFR con Cessione del Quinto in corso

Chi offre finanziamenti a neoassunti?

Tra gli istituti di credito più affidabili che erogano questa tipologia di prestiti ci sono:

  1. Si Prestito
  2. Prestito popolare
  3. Financial Consulting
  4. Globalfin
  5. Isi Credit con l’offerta Neoassunto Special
  6. Finimprest