Cessione del Quinto Pensionati Fino a 90 anni

Uno dei requisiti imprescindibili per richiedere una Cessione del Quinto è il limite anagrafico, che viene attentamente controllato da banche e finanziarie prima di concedere il prestito. In questo modo gli istituti di credito si assicurano che il pensionato richiedente il finanziamento sia in grado di ripagarlo senza problemi secondo il piano di ammortamento concordato. Ma di preciso quali limiti d’età sono in vigore in Italia? Dobbiamo innanzitutto dire che il limite anagrafico viene deciso direttamente dal singolo istituto e, proprio per questo motivo, il regolamento non è per tutti lo stesso. In linea generale, comunque, ti sarà possibile richiedere una Cessione del Quinto pensionati fino a 90 anni massimo.

Caratteristiche della Cessione del Quinto pensionati fino a 90 anni

I prestiti per pensionati fino a 90 anni tramite Cessione del Quinto vanno rimborsati da chi ne fa richiesta attraverso rate mensili che hanno un importo imposto per legge a massimo un quinto della pensione netta percepita. In pratica succede che l’ente pensionistico trattiene direttamente dal tuo cedolino della pensione una cifra pari al 20% della tua retribuzione e la gira alla banca o alla finanziaria presso la quale hai siglato il finanziamento in corso.

Come abbiamo già detto, ogni istituto di credito decide in autonomia quale ritiene sia il limite d’età massimo per poter fare richiesta di Cessione del Quinto da parte di un pensionato. Da quanto abbiamo avuto modo di vedere, è possibile trovare banche e finanziarie a cui avanzare la tua domanda fino a 90 anni, età che, però, si intende valido non quando fai domanda online o in filiale ma nel momento in cui ti accingi a pagare l’ultima rata mensile di rimborso prevista dal piano di ammortamento che hai scelto.

Cosa significa questo? In pratica che sulla base della durata del prestito che stai per sottoscrivere, dipende l’età massima in cui puoi richiederlo: se il tuo finanziamento tramite Cessione del Quinto pensionati fino a 90 anni, per esempio, durerà 10 anni potrai richiederlo quando avrai 80 anni; se, invece, per esempio, decidi di richiedere un prestito con piano di ammortamento di 4 anni, potrai richiederlo fino a quando avrai 86 anni. L’età media, dunque, varia dagli 80 agli 88 anni.

I tassi di interesse e le rate mensili di rimborso di un prestito per pensionati di 90 anni sono costanti e fissi, il che significa che non aumenteranno nel corso del finanziamento ma resteranno sempre gli stessi.

Per saperne di più sul funzionamento della Cessione del Quinto per pensionati ti consigliamo di leggere: “Cessione del Quinto INPS” / “Cessione del Quinto pensionati over 80” / “Cessione del Quinto INPDAP

Requisiti prestito tramite Cessione del Quinto pensionati

Uno dei più importanti e imprescindibili requisiti che dovrai mostrare di avere per ottenere la Cessione del Quinto pensionati INPS fino a 90 anni è avere un reddito fisso e dimostrabile. Ovviamente questo reddito deve provenire dalla percezione di una pensione che ti permetta di vivere in condizioni economiche dignitose e, dunque, sia superiore ad un livello minimo di retribuzione che ogni anno viene imposto per legge e si aggira attorno ai 600 euro netti, cioè contando già la quota che dovresti utilizzare per rimborsare il tuo finanziamento.

Un altro requisito importante che viene sempre controllato da banche e finanziarie è il tipo di pensione che percepisci, infatti non tutte sono adatte per applicarvi una trattenuta mensile dovuta alla Cessione del Quinto. Non potrai infatti richiederla se percepisci dei trattamenti previdenziali di invalidità civile o se ricevi degli assegni sociali e di sostegno al reddito o al nucleo familiare.

Cessione del Quinto pensionati fino a 90 anni

Liquidità ottenibile tramite Cessione del Quinto 

Quando si richiedono prestiti pensionati fino a 90 anni la liquidità che si può ottenere varia di caso in caso sulla base della tua situazione economica e soprattutto della pensione che percepisci. Ti ricordiamo infatti che l’ammontare della rata di rimborso non può mai essere superiore ad un quinto della tua pensione netta e, sulla base di questo l’istituto di credito deciderà anche quanta liquidità concederti.

Nella rata mensile che dovrai pagare rientrano, oltre alla quota capitale e alla quota interessi che matura nel corso del tempo, il costo relativo all’assicurazione sul rischio vita che è obbligatoria per legge quando si stipulano prestiti a pensionati fino a 90 anni tramite Cessione del Quinto e che tutela te, i tuoi eredi ma anche la finanziaria in caso di morte improvvisa prima di aver rimborsato tutto il debito.

Migliori banche per Cessione del Quinto della pensione fino a 90 anni

Se anche tu stai pensando di richiedere finanziamenti pensionati fino a 90 anni, di seguito vogliamo consigliarti alcune delle più vantaggiose banche che offrono prodotti tra i più convenienti nel mondo del mercato creditizio. Dobbiamo segnalare che ogni istituto di credito è libero di applicare le linee che vuole, decidendo in totale autonomia quando e come concedere un prestito o se, invece, non erogarlo al fine di non correre rischi di alcun tipo.

  1. BNL ti concede di richiedere il tuo prestito fino a quando hai un’età compresa tra gli 80 e gli 88 anni, in modo che, secondo il ragionamento che stavamo facendo nel paragrafo precedente, tu possa godere della Cessione del Quinto proprio fino al compimento dei tuoi 90 anni al momento della fine del contratto.
  2. Poste italiane e Intesa San Paolo non concedono in realtà finanziamenti pensionati fino a 90 ma si fermano al compimento dell’84esimo compleanno, momento in cui devi aver finito di ripagare il tuo finanziamento
  3. Compass e Findomestic si spingono fino agli 85 anni compiuti al momento della richiesta, età in cui potrai chiedere un piano di ammortamento della durata massima di 5 anni.
  4. Unicredit, che, purtroppo, eroga prestiti ai pensionati che hanno massimo 79 anni.