Prestito con Busta Paga Bassa: Quale è il Reddito Minimo Finanziamento?

Preventivo Gratuito e Senza Impegno 

Devi solo compilare il modulo!

Per chi ha uno stipendio che non è esageratamente alto e ha bisogno di richiedere un prestito per affrontare delle spese, potrebbe essere utile leggere questo articolo in cui spieghiamo come fare per ottenere un prestito con busta paga bassa e quale sia il reddito minimo necessario per poter avere accesso al credito senza problemi.

Come ottenere prestiti busta paga bassa?

Come si sa fin troppo bene, per ottenere un prestito personale è fondamentale avere un requisito in particolare: un reddito sufficientemente elevato, poco importa che provenga da una busta paga o da un cedolino pensionistico, con il quale garantire di essere in grado di rimborsare il finanziamento secondo le modalità e le tempistiche previste dal contratto.

Proprio da questo nasce la curiosità di sapere quale sia il reddito minimo per richiedere un prestito, ovvero quella soglia sottile sotto la quale il prestito è negato e sopra la quale il prestito è concesso senza alcun problema. Bisogna precisare che non c’è una risposta precisa a questa domanda in quanto il reddito minimo per finanziamenti dipende in gran parte dall’importo che si ha bisogno di ottenere: se, infatti, la cifra che serve è alta, bisogna avere un guadagno più consistente per rimborsarla e viceversa, pena il rischio per gli istituti di credito di ritrovarsi davanti a spiacevoli episodi di ritardo nei pagamenti o addirittura insolvenza e per i clienti di assistere ad un episodio di prestito rifiutato.

Ma è anche giusto dire che in Italia è stato per legge stabilito un reddito minimo di sussistenza fissato a 523 euro, soglia limite di denaro che un privato deve avere per sé stesso da dedicare alle spese di prima necessità. Il che significa che è obbligatorio sottrarre al proprio guadagno mensile questa cifra e che solo la parte restante può essere usata per rimborsare un eventuale prestito.

A quanto ammonta il reddito minimo per prestito?

E’ impossibile avere accesso al credito se si percepisce un importo inferiore ai 523 euro a meno che non si richieda un prestito personale senza busta paga o un prestito senza reddito dimostrabile e si diano garanzie alternative.

Per approfondire leggi: Prestito con garanzia

Se, invece, si percepisce uno stipendio o una pensione superiore a tale cifra, tutto l’importo in più può essere liberamente utilizzato per rimborsare le rate mensili previste. Ovviamente la liquidità ottenibile sarà proporzionata al guadagno netto.

Prestito busta paga bassa con Cessione del Quinto

Nel caso in cui si volesse richiedere un prestito tramite Cessione del Quinto è facilissimo calcolare in autonomia a quanto ammonta lo stipendio minimo per Cessione del Quinto in quanto la rata mensile è sempre per legge pari ad 1/5 del guadagno netto.

Prendendo come dato di fatto che la quota non cedibile per il rimborso è fissata a massimo 523 euro, ne deriva che, una volta sottratto il quinto, tutti gli stipendi che sono superiori a tale importo sono adatti all’erogazione del finanziamento.

Per conoscere il reddito minimo per finanziamento tramite Cessione, l’operazione da fare è la seguente:

  1. dividere il proprio stipendio per 5 (così da ottenere il quinto da usare per rimborsare il prestito)
  2. calcolare che la parte di stipendio non utilizzata per rimborsare il prestito sia superiore ai 523 euro non cedibili

A tal proposito leggi anche: Cessione del Quinto dipendenti pubbliciCessione del Quinto dipendenti privatiCessione del Quinto per cattivi pagatori e protestati

Esempio: Uno stipendio di 1.000 euro è adatto a richiedere un finanziamento con Cessione in quanto la cifra mensile che rimane al cliente una volta rimborsato il prestito è pari a 800 euro. Al contrario, una pensione di 600 euro non è adatta in quanto la cifra che rimarrebbe al cliente sarebbe inferiore alla soglia minima di 523 euro.

1.000 – (1.000 : 5) = 800 euro (maggiore di 523 euro)

600 – (600:5) = 480 (minore di 523 euro)

Prestito con busta paga bassa

Reddito minimo per finanziamenti troppo basso: cosa fare?

Nel caso in cui il proprio reddito minimo per ottenere un finanziamento sia troppo basso per aver accesso al credito, non resta altro da fare che optare per delle valide alternative.

Come abbiamo già anticipato, una delle più comode è quella di ricorrere ai prestiti senza busta paga, i quali vengono solitamente concessi senza troppi problemi ai clienti che dimostrano di avere un garante disposto ad aiutarli col rimborso delle rate o ai clienti che potrebbero accendere un’ipoteca su un immobile di proprietà.

Altre strade percorribili sono: