Prestiti per Casalinghe: come ottenerli?

Al giorno d’oggi ci sono sempre più persone che hanno bisogno di soldi per affrontare delle spese fuori programma o anche programmate. Tra queste persone troviamo anche le casalinghe, per le quali purtroppo, però, chiedere un prestito non è semplicissimo in quanto mancano proprio del principale requisito che viene richiesto da banche e finanziarie nel momento in cui devono concedere un finanziamento, ovvero la busta paga. Ma allora cosa possono fare tutte le persone che rientrano in questa categoria? In questo articolo parleremo proprio di prestiti per casalinghe e vedremo insieme come richiederli, quali requisiti sono necessari per  ottenerli e quali sono le migliori offerte al momento nel mondo finanziario che è davvero molto vasto.

Continua a leggere il nostro approfondimento se vuoi saperne di più e desideri rimanere costantemente aggiornata sull’argomento.

Prestiti per casalinghe senza busta paga: caratteristiche principali

Si tratta di prestiti non finalizzati, per i quali, a differenza dei prestiti finalizzati, non viene richiesto alcun tipo di giustificativo di spesa e sarai libera di usare i soldi avuti come e quando più desideri spendere. Sono prestiti senza busta paga concessi a chi non riceve lo stipendio o la pensione e pensati appositamente per venire incontro a tutte le casalinghe italiane che, altrimenti, avrebbero ottenuto molto difficilmente un finanziamento.

Ciò non significa che gli istituti di credito li concedano proprio a chiunque, senza alcuna preoccupazione, anzi. Dato che le banche e le finanziarie corrono un alto rischio prestando il loro denaro a persone che molto spesso non hanno un’entrata fissa mensile, richiedono sempre delle garanzie alternative prima di concedere un finanziamento per casalinghe. Questa mossa serve per tutelarsi dal rischio di non essere rimborsati al momento giusto o di non essere rimborsate affatto, cosa che per gli enti creditori sarebbe una grossa perdita.

Sempre per lo stesso motivo, con un prestito per casalinghe non sarà possibile ottenere cifre troppo elevate. Potrai richiedere al massimo 3000 euro, rimborsabili con piccole rate mensili e piani di ammortamento brevi nel tempo. Un’altra modalità di rimborso tipica dei finanziamenti per casalinghe è quello tramite carta di credito revolving che sono molto comode perché prevedono un rimborso rateale della cifra spesa tramite la carta stessa, ma hanno anche un lato negativo che è quello dei tassi d’interesse maggiormente elevati rispetto ad un prestito personale normalmente inteso.

Prestiti per casalinghe senza reddito: come fare la richiesta?

  1. Scegli a quale banca o finanziaria vuoi affidarti e recati nella filiale più vicina a te. Qui avrai la possibilità di parlare con un consulente che ti seguirà per tutta la procedura di richiesta dei finanziamenti per casalinghe. In alternativa, se sei un minimo pratica col computer, potrai fare tutta la richiesta in autonomia e comodamente da casa grazie ai servizi online.
  2. In entrambi i casi ti verrà richiesto di allegare tutti i documenti, questo passo è fondamentale affinché la tua richiesta vada a buon fine. Fai attenzione di consegnare subito la documentazione corretta altrimenti potresti incorrere in ritardi nella procedura.
  3. Aspetta che il tuo istituto di credito controlli attentamente la tua posizione economica e personale, soprattutto il fatto che tu non sia stata in passato segnalata tra i protestati o i cattivi pagatori, altrimenti sarà molto difficile che ti venga concesso il prestito.
  4. Se la tua posizione non presenta problemi, con buona possibilità otterrai il finanziamento richiesto e, dopo qualche giorni, vedrai accreditati i soldi ottenuti direttamente sul tuo conto corrente.

prestiti per casalinghe

Prestito casalinghe: requisiti e documenti indispensabili

Tra i requisiti fondamentali per ottenere prestiti personali per casalinghe abbiamo:

  • avere un buon passato creditizio e cioè non risultare con una segnalazione al CRIF attiva alle spalle
  • che non ci siano altri finanziamenti in corso e non ancora finiti di rimborsare

I documenti che dovrai mostrare, invece, sono:

  • un documento d’identità
  • il codice fiscale 
  • un documento che attesti che hai un’entrata alternativa alla busta paga comunemente richiesta

Le garanzie necessarie

Al fine di poter ottenere prestiti personali senza busta paga per casalinghe dovrai necessariamente avere un garante. Questa figura di solito è un amico o un parente che firmi insieme a te il contratto di prestito e incarichi di rimborsare per te le rate dovute nel momento in cui, per qualsiasi motivo, non dovessi più riuscire a pagarle. Affinché questa terza persona venga accettata come garante deve anch’essa avere un buon passato creditizio e una buona posizione lavorativa che gli garantisca ogni mese una busta paga fissa e dimostrabile.

Spesso è possibile ottenere anche prestiti senza busta paga e senza garante. In questo caso dovrai, però, dimostrare di avere altre garanzie quali:

  • affitto derivante da un immobile
  • un immobile di proprietà o un bene mobile su cui dovrai porre l’ipoteca
  • investimento importante
  • grossa eredità

Migliori offerte di prestito per casalinghe senza busta paga

La nostra guida viene costantemente aggiornata con le migliori offerte di prestito per casalinghe. Per quest’anno 2021 tra quelle più vantaggiose segnaliamo:

  1. Prestito casalinghe Compass Easy
  2. Creditexpress Mini di Unicredit, che per le casalinghe mette a disposizione un importo variabile dai 1000 ai 3000 euro rateizzabili in massimo 36 rate
  3. Intesa San Paolo col servizio SuperFlash
  4. Prestito casalinghe Findomestic

Alternative al prestito per casalinghe senza busta paga e senza garante

Non ti va di chiedere un classico prestito senza busta paga? Ecco delle alternative per te altrettanto facili da ottenere:

E’ meglio richiedere sempre un preventivo prima di decidere quale finanziamento sia più adatto a te. Grazie al preventivo potrai sapere con certezza a quanto ammonteranno gli interessi e le rate di rimborso del prestito, in modo da non ritrovarti a dover sostenere un debito che pesi troppo sulle tue capacità economiche e sulla tua situazione finanziaria personale.