Miglior Prestito Online

Come trovare il miglior Prestito Online

Grazie ad internet si è incentivata la domanda di prodotti e servizi finanziari direttamente sul web, senza che sia più necessario rivolgersi di persona all’istituto di credito per chiedere informazioni o avanzare richieste per ciò che ci interessa. In questo articolo vogliamo darti tutti i consigli utili per trovare il miglior prestito online: a chi rivolgerti, come sceglierlo e come avanzare la tua richiesta.

Continua a leggere il nostro approfondimento se desideri sapere come muoverti in tutta tranquillità all’interno di un mondo che offre un’enorme quantità di soluzioni e che ha proposte sempre più precise e vantaggiose per rispondere ad ogni necessità dei clienti.

Perché stai facendo richiesta prestito online?

Il primo fattore da considerare per decidere quale sia la tipologia più adatta a noi di prestiti online è la finalità. Per cosa desideri chiedere un prestito online?

Se l’obiettivo è acquistare un bene, come un’auto, una moto o degli elettrodomestici, il miglior prestito per te è sicuramente un prestito finalizzato, chiamato anche credito al consumo. In questo tipo di piccoli prestiti online è il bene stesso che fa da garanzia e, proprio per tale motivo, sono facilmente concessi da banche e finanziarie, le quali hanno stretto delle convenzione con una serie di negozi presso i quali potrai fare le spese dei tuoi sogni. Questi prestiti possono essere richiesti da lavoratori dipendenti, lavoratori autonomi e pensionati.

Se, invece, vuoi disporre di una maggiore liquidità sul tuo conto corrente ma non sai ancora per cosa la userai oppure sai che non sarà interamente utilizzata per un’unica finalità, ti conviene richiedere un prestito non finalizzato, di cui potrai godere a tuo completo piacimento.

Leggi:  Prestiti Agos Ducato

Che tipo di lavoro svolgi?

Nella scelta del miglior prestito online incide molto anche il tipo di lavoro che svolge chi sta per farne richiesta. I dipendenti pubblici o statali, i dipendenti privati e i pensionati, infatti, grazie alla garanzia della loro busta paga o della loro pensione, possono usufruire di un prestito tramite cessione del quinto dello stipendio o della pensione.

Si tratta di un finanziamento online molto vantaggioso perché:

  • non necessita di alcun giustificativo di spesa
  • può essere richiesto anche da persone segnalate come cattivi pagatori e protestati
  • non richiede alcun tipo di garanzia in quanto la rata di rimborso viene trattenuta direttamente dalla busta paga o dal cedolino della pensione, riducendo così il rischio di insolvenza

Questo tipo di prestito online veloce viene accreditato sul conto corrente in modo abbastanza facile e nel giro di pochi giorni.

Qualora non rientrassi tra queste categorie di persone, dovrai ricorrere ai più tradizionali finanziamenti online da rimborsare tramite RID bancario o bollettino postale. Vogliamo ricordarti, però, che, se risulti segnalato al CRIF per un brutto passato creditizio, non ti verranno concessi molto facilmente prestiti completamente online.

Se hai un reddito come lavoratore autonomo, l’unico prestito per cui potrai fare domanda è il prestito personale o il prestito finalizzato.

Riassumendo, per trovare il Miglior Prestito Online le variabili sono tante e la soluzione che per un utente è ottimale non è detto che lo sia per un altro.

Leggi:  Prestiti Senza Busta Paga online

miglior-prestito-online

Perché è importante scegliere solo il miglior prestito online

Trovare il miglior prestito fra le innumerevoli soluzioni proposte online spesso può non essere una soluzione facile e veloce. Tuttavia, ti consigliamo, se necessario, di spendere tutto il tempo di cui hai bisogno nella ricerca del prestito online veloce più adatto a te e alla tua situazione personale finanziaria e familiare in modo che tu sia sempre tutelato sotto l’aspetto economico.

Non farti carico di prestiti online che risultano vantaggiosi ma che poi si rivelano essere troppo gravosi per te.

Ma come scegliere davvero il miglior prestito? Come individuare l’offerta più giusta? Di seguito ti diamo tre consigli su come riconoscere un finanziamento che sia davvero economico e vantaggioso.

1° Verifica il TAEG

Il TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale) è un indicatore molto utile per conoscere il costo globale del prestito che ci stiamo accingendo a sottoscrivere, pertanto va sempre analizzato attentamente.

Il TAEG indica l’ammontare degli interessi totali che matureranno nel corso del finanziamento accompagnati a tutte le eventuale spese aggiuntive ed accessorie che il prestito stesso comporta. Ma quali sono di preciso tali spese accessorie da tenere in considerazione? Si tratta di tutti gli oneri relativi alla singola pratica e l’eventuale compenso che dovrà essere pagato dal cliente all’intermediario del credito che ha seguito la pratica.

Verifica che i rimborsi delle rate siano flessibili

Un’altra caratteristica che va considerata per essere sicuri di aver sottoscritto un buon prestito è la flessibilità delle rate da rimborsare, sia per quanto riguarda l’importo in sé che la modalità del pagamento.

Leggi:  Piccoli Prestiti

Vogliamo segnalare che esistono prestiti online completamente flessibili, per i quali è previsto che la rata venga scelta in assoluta autonomia da chi ne fa richiesta, che potrà, quindi, personalizzarla su misura in base alle proprie esigenze. Una volta scelto l’importo, questo potrà anche essere modificato nel corso del finanziamento o, se previsto dal contratto, la rata potrà essere interamente saltata e recuperata alla fine del piano di ammortamento.

Attenzione però che spesso una maggiore flessibilità significa anche tassi di interesse più elevati e condizioni più onerose.

Verifica di poter scegliere il tasso

Infine, un altro aspetto che va attentamente esaminato è la possibilità si scegliere il tasso da applicare al tuo finanziamento online. Al momento della richiesta, infatti, dovresti poter scegliere in autonomia se optare per un tasso fisso o un tasso variabile.

Un prestito online con tasso fisso può avere rate di rimborso più alte di quanto avverrebbe con un prestito a tasso variabile, tuttavia, è una scelta meno rischiosa perché rimane invariato per tutta la durata del piano di ammortamento. Il tasso variabile, invece, muta ogni sei mesi in base a quelle che sono le condizioni del mercato del credito e, talvolta, può arrivare ad essere molto oneroso.

Articoli suggeriti

Prestiti a Protestati Ti stai chiedendo come ottenere un prestito se sei segnalato in centrale rischi? In questa guida ti spiegheremo cosa sono i Prestiti per Protestati e ...
Prestiti Poste Italiane Negli ultimi anni Poste Italiane ha elaborato molti prodotti e servizi nuovi, che un tempo non offriva ai propri clienti. Proprio grazie a queste ulti...
Prestiti a Segnalati Crif Prestiti a Segnalati Crif: Come ottenere un prestito se sei segnalato in centrale rischi Cosa sono i Prestiti per Segnalati Crif I Prestiti per Segn...
Ristrutturazione del Debito Che cos'è la Ristrutturazione del Debito? Quando si sottoscrivono troppi prestiti nello stesso momento e il pagamento di tutte le rate mensili di rim...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *